entra nella PsychoLand, l'officina della molteplicità Acquedolci Independent Film Festival (AIFF) Home page PsychoStore PsychoWords PsychoCinema PsychoArts
 

 

chi è Rosa Maria Raffele
.

 

Rosa Maria Raffele è nata a Patti (ME) nel 1969. Ha conseguito il diploma di Maestro d’Arte presso l’Istituto d’Arte di Firenze e la Laurea in lingue presso l’Ateneo di Palermo.
Gli studi linguistici l’hanno agevolata nei contatti con ambienti artistici di livello internazionale, ma soprattutto il lungo soggiorno fiorentino le ha dato modo di ampliare le sue conoscenze nel campo dell’arte assecondando la tendenza, manifestatasi sin da giovanissima, verso la grafica e la scultura in terracotta.
Cresciuta a S. Stefano di Camastra, centro noto per la lavorazione della ceramica, ha fruito anche della scuola del padre, lo scultore Rosario Raffaele (discepolo del maestro Onofrio Martinelli all’Accademia di Belle Arti di Firenze), dal quale ha appreso i segreti tecnici della terracotta.
Successivamente ha esteso le sue esperienze operative alla scultura in legno e pietra.
Dal 1986 agli anni ’90 ha fatto parte del C.I.P.R.A. – S.I.S.A. (Centro Italiano Promozione Rassegne d’Arte - Sez. Internazionale scultori associati).
Attualmente impegnata nella realizzazione di sculture a tuttotondo e a rilevo di dimensione monumentale, manifesta inoltre interesse verso le molteplici espressioni creative dell’animo umano, dalla musica al teatro.

Born in Patti (ME) in 1969,she got the diploma as Master of Art at the Art Institute in Florence and later graduated in Foreign Languages at the University in Palermo. Thanks to the knowledge of different languages she came in contact with international artistic circles. Her long stay in Florence gave her the possibility to deepen her artistic competence and feed that passion shown since when she was a child for graphics and terracotta sculpture. Grown up in Santo Stefano di Camastra, well-known town for ceramic production, she enjoyed the teachings of her father, the sculptor Rosario Raffaele ( whose teacher was maestro Onofrio Martinelli at the Fine Arts Academy in Florence ), from whom she acquired the technical secrets about terracotta.
Later she involved herself in other sculpture experiences using different materials such as stone and wood.
She has been part of C.I.P.R.A. – S.I.S.A. ( Italian Centre for Art Exhibitions Promotion- International Section Associated Sculptors) from 1986 to the‘90s.

 

 

TEMATICA - THEME AND THOUGHT

Artista poliedrica, sceglie tuttavia, al di sopra di qualsiasi mezzo espressivo, la scultura come elemento di definizione del proprio essere. La materia, dove tutto finisce e ricomincia, è l’universo di una creazione ciclica, e in modo particolare l’argilla, simbolo plasmatore all’origine della vita, celebrato nei miti di molte culture.
Il figurativo, evocato come punto di partenza e strumento d’indagine, spazia in una dimensione che evade il reale per dar forma a sensazioni ed intuizioni dell’immaginario, da sempre percepite dall’interiorità umana, ma mai coscientemente acquisite. Come codice comunicativo, apre un varco nella foresta simbolica che riveste ogni opera.
Le creazioni, alcune delle quali costituiscono una vera e propria sfida dal punto di vista tecnico, fungono da "filo di Arianna" per chi volesse districarsi nel dedalo labirintico del Caos.
L’ordine che esse rappresentano è la tappa finale di una corsa contro il tempo e contro la disgregazione dei punti di riferimento dello spirito e della personalità. Dalla follia alla sublimazione, dall’annientamento alla rinascita.

 

 

Polyhedric artist, she chooses above all sculpture as means of her inner expression. The matter, where everything recycles is the universe of a cyclic creation and especially the clay is celebrated as symbol of creation in myths of many cultures.
The figurative, evoked as a starting point and instrument for knowledge, hovers in a surreal dimension to give shape to sensations and intuitions always perceived by the human being but never consciously acquired. The figurative acts as a communicative codex, opening a path throw the symbolic forest which covers every piece of art.
The creations, some of which represent a real technical challenge, are steps to come out of a labyrinth chaos.
The order they represent is the final step of a race against time and the disintegration of important points of reference such as spirit and personality. From madness to sublime, from annihilation to rebirth.

LE OPERE - WORKS OF ART

Le sculture, sia a rilievo sia a tuttotondo, realizzate in terracotta, legno d’ulivo e pietra, oltre a figurare in numerose collezioni in Italia e all’Estero, fanno parte dei musei di Lipari, Salina e Stromboli, del Museo del Presepe di Dalmine (Bergamo), del Museo dei Nebrodi di Sant'Agata Militello (ME), del Museo della Ceramica di Santo Stefano di Camastra, del Museo all’aperto di Finale di Pollina, del Complesso Monumentale di San Cataldo (Caltanissetta). Una statua della Madonna del Tindari è ospitata in una cappella sulla S.S. 113 a Castel di Tusa (ME).
La neo restaurata Chiesa di S. Ippolito a Patti (ME) accoglie la Via Crucis e il fonte battesimale in terracotta patinata.
Una stazione della Via Lucis, pannello delle dimensioni h. m. 2,00 x m. 1,60 a rilievo maiolicato policromo fa parte del complesso monumentale di San Cataldo (Caltanissetta).

The sculptures either relieves or tuttotondo, made in terracotta, olive wood or stone, are gathered in collections in Italy and abroad, they belong to museums at the Eolian Islands, to the Museo del Presepe in Dalmine (Bergamo), to Museo of Nebrodi in Sant’Agata di Militello (ME), to the Museum in Assemini (Cagliari) and to the Ceramic Museum in Santo Stefano di Camastra. A statue of the Madonna del Tindari is placed in a chapel on the S.S 113 main road in Castel di Tusa (ME).
The restored Church of Saint Ippolito in Patti (ME) shows the “Way of the Cross” and the baptismal font in glazed terracotta.
A monumental panel in painted ceramic relief is part of the monumental area in San Cataldo (Caltanissetta).

 

 
chi è Rosa Maria Raffele
le opere di Rosa Maria Raffaele
Rosa Maria Raffaele: mostre & concorsi
per contattare Rosa Maria Raffaele
   
 
 

Tutto Digitale Navarra Editore Nebrodi Network contatti Soluzione Associazione turistica pro loco acquedolcese "San Teodoro" GooWai
 
Designed & powered by Iarumasami