Dal Giornale di Sicilia del 28 febbraio 2005.


Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi)

 

dicembre
novembre
ottobre
settembre
agosto
luglio
giugno
maggio
aprile
marzo
febbraio
gennaio

  iarumasami on Facebook
  on Amazon
  Art Limited
DeviantArt
eBook Service
eye4bw.com
Flickr
Fotoportale
Issuu
JPGmag
Linkedin
Lulu
MySpace
Photographers.it
Saatchi Online
Smashwords
Tutto Digitale
  Twitter
  YouTube


È la sera del 27 febbraio 2005: al Teatro dei Padri Giuseppini di Acquedolci, l'Associazione Culturale Mediterraneo presenta l'opera prima letteraria dello scrittore Antonio Valenti, l'antologia di racconti Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi).

"Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi)" di Antonio Valenti ad Acquedolci

«Non ho mai visto una simile partecipazione di pubblico (circa 500 persone) a un incontro culturale in tutti i paesi dei Nebrodi» ha entusiasticamente e pubblicamente commentato l'assessore alla cultura di Santo Stefano di Camastra, Prof. Gaetano Gerbino, presente alla manifestazione.

"Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi)" di Antonio Valenti ad Acquedolci

«Non ho mai visto una simile partecipazione di pubblico (circa 500 persone) a un incontro culturale in tutti i paesi dei Nebrodi» ha entusiasticamente e pubblicamente commentato l'assessore alla cultura di Santo Stefano di Camastra, Prof. Gaetano Gerbino, presente alla manifestazione.

"Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi)" di Antonio Valenti ad Acquedolci

Particolarmente apprezzata dal pubblico la lettura interpretativa dei testi di Antonio Valenti, curata dalla prof.ssa Mariangela Gallo. Uno dei racconti messi in scena dal Laboratorio Teatrale dell'Associazione Culturale Mediterraneo è Dialogo tra la mia Mano Destra e la mia Mano Sinistra, magistralmente interpretato dalle giovanissime attrici Melania Scaffidi e Barbara Polillo.

"Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi)" di Antonio Valenti ad Acquedolci

Altro momento avvincente che non ha mancato di strappare al pubblico qualche risata, quello della lettura interpretativa di Puff! e l'onomatopea. Storia di un uomo che disparve, che ha visto all'opera Rosangela Gerbino e Ciro Pinzone.

"Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi)" di Antonio Valenti ad Acquedolci

"Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi)" di Antonio Valenti ad Acquedolci

"Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi)" di Antonio Valenti ad Acquedolci

"Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi)" di Antonio Valenti ad Acquedolci

La bellissima serata si conclude con la firma delle copie a cura dello scrittore.