Antonio Valenti pubblica il romanzo psicologico Ravavindrano (ISBN: 9788892631434).

Opera composta tra il 2004 e il 2016, Ravavindrano racconta il delirante approdo di Aliante Novinto al proprio annegamento.
D’altro canto, Ravavindrano può declinarsi quale paradigma dell’inconcludenza, un’intima e travagliata rappresentazione della incompiutezza di qualsivoglia declinazione dell’essere.
In definitiva ed in buona sostanza, Ravavindrano non vuol dire niente.


Ravavindrano

«Quella notte, serrati che furono i portoni ai musei, aperte ai canali le chiuse, nel preciso istante in cui Zazá pazientemente mi insegnava come la predazione potesse essere subdola o violenta – lontana, oltre che ignara, l’altrui coscienza che altrove ora dormiva, o che all’irrigazione dei fondi ai lumi delle lanterne presiedeva – io stavo là, con lei soltanto, nei miei paludosi smarrimenti, nel silenzio che c’è mille metri sotto a quei medesimi orti, quegli stessi letti, quei musei, domandando a me stesso se anche alla rassegnazione delle carni potesse essere concessa quell’identica duplice opportunità».

dicembre
novembre
ottobre
settembre
agosto
luglio
giugno
maggio
aprile
marzo
febbraio
gennaio

iarumasami on Twitter
on Art Limited
DeviantArt
eye4bw.com
Flickr
Fotoportale
Issuu
JPGmag
Linkedin
MySpace
Photographers.it
Saatchi Online
Tutto Digitale
YouTube


Antonio Valenti realizza "Le petit cheval".


Le petit cheval

Le petit cheval
Photographer: Antonio Valenti
© 2016 PsychoLand - visions of elsewhere. All rights reserved