entra nella PsychoLand, l'officina della molteplicità PsychoStore Home page PsychoWords PsychoCinema PsychoArts PsychoPhoto
la locandina del 3° Acquedolci Independent Film Festival (AIFF 2010)
 
Acquedolci Independent Film Festival (AIFF)
 
     
  Cortometraggi vincitori AIFF 2010

 
 
 
  "Il mio ultimo giorno di guerra" di Matteo Tondini (Italia, 2009)   Premio AIFF 2010 Intesa Sanpaolo   Matteo Tondini  
- Miglior cortometraggio -  
Il mio ultimo giorno di guerra di Matteo Tondini  
 
Per la ricercatezza e l’intensità della scrittura, l’intelligente leggerezza nella restituzione narrativa di una realtà e di uno dei suoi drammi;
per la raffinata e sapiente padronanza del mezzo tecnico e l’abilità nella direzione degli ottimi interpreti, indizi evidenti di un già sicuro piglio autoriale;
per l’attenzione assoluta al dettaglio nel processo di ricostruzione fattuale che mai degrada allo squilibrio dell’esuberanza nell’eccesso;
per la splendida fotografia e, non da ultimo, l’intensità abilmente strutturata della scrittura musicale quale efficace elemento di esaltazione dell’esperienza emozionale.

 
  "Smáfuglar" di Rúnar Rúnarsson (Islanda, 2008)   Premio AIFF 2010 Intesa Sanpaolo   Rúnar Rúnarsson  
- 2° classificato -  
Smáfuglar (2 birds) di Rúnar Rúnarsson  

  "Zibaldone" di Luca Nestola (Italia, 2009)   Premio AIFF 2010 Intesa Sanpaolo   Luca Nestola  
- 3° classificato -  
Zibaldone di Luca Nestola  

  "Rubami il cielo" di Daniele Cascella (Italia, 2009)   Premio AIFF/Scuola 2010   Daniele Cascella  
Navarra Editore
Rubami il cielo di Daniele Cascella
 
Per aver saputo, attraverso il racconto, rappresentare un momento tragico come la guerra con gli occhi sognanti dei ragazzi che attraverso la fantasia e il gioco, metafora della speranza e della rinascita, riescono a vincere la paura e lo sconforto.

  "Clamoroso al Cibali" di Alfio D'Agata (Italia, 2008)   Premio AIFF/Sicilia 2010   Alfio D'Agata  
Lamantino Brothers
- Miglior corto siciliano -
Clamoroso al Cibali di Alfio D'Agata
 
Sognare, gettare lo sguardo oltre gli orizzonti, i tempi e il costume, è la particolarità che caratterizza lo spazio filmico. Il cortometraggio vincitore ha il pregio di aver meglio descritto l’idea di futuro e il conflitto genitori / figli.

  "Be water, my friend" di Antonio Martino (Italia/Uzbekistan, 2009)   Premio AIFF/DOC 2010   Antonio Martino  
- Miglior documentario -  
"Be water, my friend" di Antonio Martino  
 
Per avere efficacemente documentato gli aspetti contraddittori di un dramma regional / mondiale che si consuma tra la giovialità dei pescatori delle valli ravennati e la rassegnata disperazione degli ex pescatori di Muynaq;
per la valenza di importante documento finalizzato alla salvaguardia delle culture soggiogate dalle inaridenti e sterili logiche delle superpotenze.

  "Nasca Patasca" di Guglielmo Manenti (Italia, 2009)   Premio AIFF/CLIP 2010   Guglielmo Manenti  
- Miglior videoclip musicale -  
Nasca Patasca di Guglielmo Manenti  
 
Con tratti leggeri e ironici (quest’ultimo termine singolare anagramma del più freudiano “onirico”), l’autore del video mostra in profondità alcuni degli aspetti più intimi e segreti della natura umana e delle sue ipocrisie.
Operazione tanto più riuscita in quanto traduce in felice immagine, rinforzandolo, lo stesso climax della dirompente colonna sonora del gruppo musicale “Talèh”.

  "Gamba Trista" di Francesco Filippi (Italia, 2010)   Premio AIFF/Animazione 2010   Francesco Filippi  
- Miglior corto d'animazione -  
Gamba Trista di Francesco Filippi  
 
Per aver affrontato il delicato tema della diversità con una narrazione fresca e vivace, attraverso l’ideazione di un personaggio-simbolo animato che, plasticamente allungandosi dal disorientamento a tratti sconcertato dell’incredulità infantile al coraggio della coscienza di sé, si fa veicolo della riflessione sull’importanza della comprensione delle diversità tutte.

  "Do you see me?" di Alessandro de Cristofaro (Italia, 2006)   Premio PsychoLand 2010   Alessandro de Cristofaro  
- Visioni d'altrove -  
Do you see me? di Alessandro de Cristofaro  
 
Tra vivacità estetica ed estatica alienazione, nell’oscillazione intelligentemente ritmata tra due altrove convergenti (seppure opposti) di un uomo e una donna, la visione ingaggia nell’io lettore un ignoto recettore del gusto per le armonie altre.
La scrittura, tanto densa di autorialità quanto di alterità, frantuma a-poeticamente la convenzione volgare del tempo, se ne dissocia pur visivamente rappresentandolo, consegnando al mio (im)personale non essere la percezione di una confortevole famigliarità di pensiero: l’agire ritenendosi incluso nel tempo (uno qualsiasi), così onorando il solo codice che ad un visionario possa appartenere: lo smarrimento di sé, l’abbandono, il dimenticamento del sempremai tanto detestabile “io”.

  "Il mio ultimo giorno di guerra" di Matteo Tondini (Italia, 2009)   Premio GooWai 2010   Matteo Tondini  
- Miglior fotografia -  
Il mio ultimo giorno di guerra di Matteo Tondini  
 
Per aver studiato e realizzato un sistema di ripresa fotografica fortemente incisivo ed innovativo che ha contribuito ad esaltare immagini di grandissimo valore ed impatto emotivo con una completa armonia di luci, colori e paesaggio.

  "Come si deve" di Davide Minnella (Italia, 2009)   Premio della Stampa 2010   Davide Minnella  
Come si deve di Davide Minnella
 
Per aver saputo affrontare temi importanti come la pena di morte e l’atteggiamento razzista in maniera profonda, prediligendo un punto di vista del tutto nuovo ma capace di trasmetterne l’essenza nel momento più intimo e definitivo dell’ultimo pasto, preparato come estremo gesto di umanità.

  "DisAbili" di Angelo Cretella (Italia, 2010)   Premio della Giuria Popolare   Angelo Cretella  
DisAbili di Angelo Cretella  

  "François" di Dario Gorini & Iacopo Zanon (Italia, 2008)   Menzione speciale   Dario Gorini & Iacopo Zanon  
Miglior sceneggiatura
François di Dario Gorini & Iacopo Zanon

  "La grande menzogna" di Carmen Giardina (Italia, 2008)   Menzione speciale   Carmen Giardina  
Miglior attrice protagonista
Lucianna De Falco
La grande menzogna di Carmen Giardina

  "Spinacity: fuga da Spinaceto" di Aiman Sadek (Italia, 2008)   Menzione speciale   Aiman Sadek  
Miglior cortometraggio d'azione
Spinacity: fuga da Spinaceto di Aiman Sadek
 
 
PDF Regolamento AIFF [italiano]
PDF Entry form AIFF [italiano]
PDF Liberatoria AIFF [italiano]
PDF Regulation AIFF [english]
PDF Entry form AIFF [english]
PDF Escape clause AIFF [english]
PDF Reglamento AIFF [español]
PDF Formulario de inscripción AIFF [español]
PDF Cláusula liberatoria AIFF [español]

AIFF 2010 Staff
la Giuria di qualità
i cortometraggi iscritti
i cortometraggi finalisti
i cortometraggi vincitori
articoli stampa & video
AIFF 2010 photogallery
Sponsor & Partner dell'AIFF 2010
Area turistica
come raggiungere l'Acquedolci Independent Film Festival
AIFF: le passate edizioni
 

Tutto Digitale Navarra Editore Nebrodi Network contatta la direzione artistica Soluzione Associazione turistica pro loco acquedolcese "San Teodoro" GooWai
 
Designed & powered by Iarumasami