Pubblicazione in antologia Scriviamo un libro tutti insieme (Palzari Editore, 2009)
2° classificato al IV Memorial Letterario Maestro Calogero Rasa 2008


Mano Destra: « Psss… sei sveglia? »
Mano Sinistra: « Sì, che c’è? »
Mano Destra: « Alla seduta di oggi pomeriggio, ha definito il sentimento che lo lega a me come una delle note più complesse della sua vita: un amore incondizionato da sempre vissuto attraverso queste mie strane falangi e – ha detto – certe misteriose particole che accolgono instancabilmente i suoi impulsi più controversi, senza mai tradirne l’interpretazione, incanalandoli verso l’infinità dell’istante della creazione ».
Mano Sinistra: « E di me? Stavolta ha parlato di me? »
Mano Destra: « Mi sembra di no, però… »
Mano Sinistra: « Però? »
Mano Destra: « Ha detto che sono un prodigio e che non vivo soltanto di mente riflessa, ma che talvolta autonomamente creo, anticipando il tanto travagliato neurone che l’ha voluto così diverso. Dalle prime esplorazioni dell’uomo che sarebbe divenuto, all’appagamento viscerale che, d’istinto, un giorno lontano trasse sfiorando ebano e avorio, cui avido strappò quella prima nota nonché la chiave del… ah, sì, la chiave dell’arcana trasposizione del triste e gioioso sentire il mondo che passa, così ha detto. E il professore lì a pendere dalle sue labbra, inebriato dalla poesia delle sue parole ».
Mano Sinistra: « Ma quella volta il contatto riguardò anche me, ricordi? M’appoggiò sui bassi. Certo, da allora mi ha concesso soltanto l’area cupa, giammai un’evasione verso i trilli e gli squittii degli acuti: oh, no! Quelli li riserva esclusivamente a te. Non sarebbe lecito quantomeno sospettare che tale preclusione potrebbe essere attribuibile ad una mediocre disinvoltura nell’esecuzione? »
Mano Destra: « Mano retorica, so cosa ti spinge ad essere acida ».
Mano Sinistra: « Parla, parla. Non temere ».
Mano Destra: « Ci mancherebbe altro. Vedi, io non ho mai provato invidia o pentimento e se… »
Mano Sinistra: « Certo! Vorrei vedere! Si lascerebbe invecchiare se non t’avesse più! »
Mano Destra: « Insieme a me ha sentito la passione scorrere tra le mie dita e la penna: lui sa che si amano, che non vorrebbero mai perdersi, giammai cederebbero alla debolezza di rinnegarsi. È colpa mia se non è mancino? E poi, se oggi non ti fossi stupidamente rintanata in tasca, avresti notato la commozione nel suo sguardo mentre esprimeva al professore la gioia, la grande gioia d’accarezzare ad occhi chiusi una cartina d’Africa e percepirne i deserti, le foreste, i monili, i sudori delle danze tribali notturne: io gli servo per trasmettere al desiderio la palpazione concreta della felicità ».
Mano Sinistra: « Anch’io ho modellato la terra assieme a te, e mentre tu la privavi della sua vera forma io gliene restituivo una altrettanto vera. Anch’io gli ho trasmesso il calore della voluttà. Se non avesse più te, imparerebbe senz’altro ad usarmi ».
Mano Destra: « Non hai mai dipinto ».
Mano Sinistra: « Come? »
Mano Destra: « Mai un tratto, una gradazione, una miscelazione di pigmenti. Mai una pennellata, mai una firma. Tu non hai mai firmato, mai hai scritto il suo nome, capisci? Tu non sai neppure chi sia ».
Mano Sinistra: « …Forse hai ragione. Io non so chi siate. Ma voi senz’altro saprete chi sono, io ».
Mano Destra: « Ah! Sentiamo! Chi è, chi è Sua Signoria? »
Mano Sinistra: « Il vostro equilibrio ».

 



All rights reserved
© 1997 PsychoLand ~ visions of elsewhere

Sali in macchina a dirmi (venti cose brevi)

Karate icon. Io sono Luca Valdesi (incipit)
Incomprensione (incipit)

Ravavindrano (incipit)
L'elezioni

Selene, Maria

Il ricordo di Jezabel Khan
All'ultimo momento
Madonna nuda
Il ramo e la finestra
4'54"
Due farfalle
Uno scritto al suo scrittore
AnemoNero
Pannone
Il graffio parlante
Alcune considerazioni sulla bellezza dello sgorbio
Papà a Natale
Il Re puntino
Lettera elementale n. zero
Lettera elementale n. uno
Lettera elementale n. due
Lettera elementale n. tre
Lettera elementale n. quattro
Lettera elementale n. cinque
Paranoid lunch
L'Inganno di Becky
Il Zero
La valigia
Arancia
33
Non si lamenta
In farmacia
A memoria supponente (Hommage à César Franck)
Nell'officina del maglio a vapore
Inedia?
Buona notte, Caos
Rovinosa mente
Costruisci una frase usando il verbo amare
e poi fai l’analisi illogica

Grandi manovre (Campus)
Appuntamento
Lettera a Sir Joe
Un momento di solitudine
Puff! e l'onomatopea. Storia di un uomo che disparve
Michele della miniera
Dialogo tra la mia Mano Destra e la mia Mano Sinistra
Anne
Edificazione d’un hysteron proteron
su un fazzoletto di flora intestinale.
Il pensiero arcuato

Lettera a mio padre
Alla castellana
Per l'ultima volta un cane, un pollo, il caso e la luna. Lettera ad una scrittrice
Appunti sul suicidio di un entomologo algerino residente all'estero
Shinkansen Majorana